Musica Musica

Tutta la musica e le note di Pino Daniele: gli album, le canzoni, le recensioni, gli inediti e le curiosità sulla produzione del mascalzone latino.

Nel 2009 Pino Daniele ritorna sul mercato discografico con "Electric Jam", un album composto solamente da 6 tracce tutte suonate in chiave elettrica (il titolo del disco d'altronde è eloquente!) caratterizzate da sonorità rock-blues.
Leggi tutto...
Dopo il grande successo commerciale di "Un Uomo In Blues", sempre nel 91 Pino Daniele pubblica il disco "Sotto 'O Sole" in cui riprende alcuni brani dei suoi primi tre album (quello d'esordio "Terra Mia" del 77, l'omino "Pino Daniele" del 79 e "Nero A Metà" del 1980) e li registra per questo lavoro discografico con nuovi arrangiamenti e nuove sonorità.

Alle 8 tracce risuonate scelte tra le più belle delle prime produzione si aggiungono due inediti: la famosa "Quando" (brano scritto per la colonna sonora del film “Pensavo fosse amore... invece era un calesse” di Massimo Trois) e "'O ssaje comme fa 'o core" (autore del testo lo stesso Troisi).
Leggi tutto...
Il 2007 è l'anno di "Il Mio Nome è Pino Daniele E Vivo Qui", il ventesimo album in studio del cantautore napoletano che ritorna sulla scena musicale con questo nuovo lavoro discografico pubblicato con l'etichetta Sony & BMG.
Tra gli ospiti del disco, due ritorni importanti per la storia musicale di Pino: quello di Giorgia (che qui canta in "Il giorno e la notte" e in "Vento di passione" lanciato anche come singolo) e quello di Tony Esposito. percussionista e colonna portante dello storico Supergruppo che registrò l'LP "Vai Mò" nel 1981.
Leggi tutto...
Dopo la pubblicazione nel 1984 del disco live "Sciò" che raccoglie il meglio della sua produzione dei primi anni riproposto dal vivo, Pino Daniele ritorna nell'85 con l'album "Ferryboat", lavoro discografico con cui il cantautore napoletano cercò di puntare al mercato estero (lo dimostra già il titolo).
Il disco segna una svolta del cantautore verso la sperimentazione con suoni più latini e il jazz a farli da padrona.
Leggi tutto...
A due anni di distanza dall'uscita di "Mascalzone Latino" e dopo una lunga pausa dai palchi per i problemi di salute, nel 1991 Pino Daniele pubblica "Un Uomo In Blues", un album che riscuote un grande successo commerciale sopratutto grazie alla hit "'O scarrafone", singolo che gira in quell'anno costantemente nelle radio e che poi diventerà una canzone simbolo del repertorio del mascalzone latino.
Tra gli ospiti che suonano in questo lavoro discografico c'è sicuramente da menzionare Mick Goodrick, chitarrista jazz americano che ha suonato al fianco di Pat Metheny.
Leggi tutto...
Per festeggiare i 30 anni di carriera, nel 2008 Pino Daniele riunisce il Supergruppo (De Piscopo, Senese, Amoruso, Zurzolo, Esposito) e la band di Nero a metà (Marangolo, Vitolo e De Rienzo).
Prima di partire per il Vai Mò Tour 2008 (di cui abbiamo già raccontato in questo articolo), Pino si ritrova nel suo studio di registrazione di Roma con le due band (più altri musicisti che lo accompagnavano in quel periodo) per registrare "Ricomincio da 30", una raccolta di 3 CD che raccoglie il meglio del suo repertorio: 41 brani, di cui 17 in una nuova versione riarranggiata, e 4 inediti (“L’ironia Di Sempre”, “Acqua 'E Rose”, “’O Munn Va” e “Ànema E Core”).
Leggi tutto...
Il sesto album di inediti di Pino Daniele vede la luce nel 1984, dal titolo che è un manifesto della vita artistica del nero a metà: Musicante.
Prodotto insieme a Willy David per la Bagaria (etichetta discografica fondata dalla stesso Pino), il disco vede la partecipazione di Nanà Vasconcelos (grande percussionista brasiliano), Mel Collins al sassofono e Alphonso Johnson al basso (che aveva suonato già nel precedente disco Bella ‘Mbriana).
Leggi tutto...
Dopo “Ricomincio da tre”, Pino Daniele ritorna a collaborare con il suo grande amico Massimo Troisi firmando anche stavolta la colonna sonora di un suo film (il terzo da registra): “Le Vie Del Signore Sono Finite”, uscito nelle sale nel periodo di natale del 1987.
Il tema principale del film è la canzone “Qualcosa arriverà” che diventerà poi uno dei fondamenti del repertorio pinodanielano.
Leggi tutto...
Il primo Dicembre è uscito “QUANDO", il cofanetto di Warner Music che racchiude il meglio del repertorio di Pino Daniele tra il 1981 e il 1999, oltre a un libro di 72 pagine e il DVD del film documentario "IL TEMPO RESTERÀ" (vedi News).
Leggi tutto...
Dopo l’uscito dell’album di inediti Che Dio Ti Benedica nel 1993, Pino Daniele parte in tour per l’Italia riproponendo alcune tracce dell’ultimo lavoro e tante colonne portanti della sua produzione fino a quel momento. La band che decide di portarsi dietro è davvero minimale: Carol Steele alle percussioni e il napoletano Antonio Annona alle tastiere.
La tournée darà vita a “E Sona Mà”, un disco dal vivo (il secondo della discografia di Pino) sunto dei concerti tenuti a Cava dei Tirreni (allo stadio Simonetta Lamberti) il 22 e il 23 Maggio 1993.
Leggi tutto...